DONATELLA SPAZIANI
"WRITE UP"

"L'arte dell'imbrattare muri" ha origini antichissime. Dagli uomini delle caverne agli egizi, fino ai romani con i loro messaggi in codice lungo le vie consolari. Alle pareti interne ed esterne affidiamo pensieri, parole in rima, urgenze che nascono dal cuore che spesso nascondono un'esigenza inascoltata: ragazzi, poeti di ogni tempo, autori anonimi di filastrocche e ninnananne popolari invadono e rendono allegro e colorato il centro storico di Maranola, fil rouge dell'intero percorso.

Donatella Spaziani nasce a Ceprano nel 1970, vive e lavora tra Roma e Frosinone. Si è diplomata in pittura nel 1993 presso l'AA/BB di Roma. È stata borsa di studio nel 2001 per l’Omi International Artists Residency di New York e nel 2003 borsa "La Seine", all'École Nationale Supérieure des Beaux Arts di Parigi; nel 2004-2006 prende la residenza a Parigi alla Cité Internationale des Arts. La sua ricerca è focalizzata principalmente sul legame tra la propria energia fisica e mentale e lo spazio circostante. Questo percorso l’ha portata a esprimersi con tecniche e materiali sempre differenti, come il disegno, il collage, la ceramica e la fotografia. Ogni suo nuovo lavoro è intimamente connesso al precedente, costituendone una naturale continuazione.
Tra le numerose mostre la ricordiamo nel 2013 alla Biennale di Venezia (Venezia) con “Nell'acqua capisco” evento collaterale. Nel 2011 espone nella mostra "Italian Artists in New York" per il 150° dell'Unità d'Italia, patrocinio della Presidenza della Repubblica (New York) e a Mosca, al National Centre for Contemporary Arts con la mostra "Arte Italiana all'ascolto". Nel 2010 è all'Expò Universale di Shanghai.

back
festival