Il 24, 25 e 26 Agosto 2018 torna per la quinta edizione il Festival Biennale di arte ambientale Seminaria Sogninterra.

I vicoli, i giardini, le torri dell’antico borgo di Maranola, affacciato sul golfo di Gaeta, saranno nuovamente dimora di un gruppo di artisti chiamati a dialogare con il paese e i suoi abitanti attraverso progetti inediti e site-specific che invitano a riflettere sulla condivisione dell’esperienza artistica che diventa pratica di comunità, come volontà di ripensare il territorio, dargli riconoscibilità e trasformare la tradizione in rigenerazione.

In un percorso artistico di quasi un chilometro, si esplorerà il tema “La memoria dell’acqua” attraverso installazioni ambientali, video-proiezioni, opere interattive, murales e sculture. In uno dei territori più colpiti dalla siccità nel 2017, parlare dell’acqua è un’esigenza pratica, sociale, politica e simbolica. Su questo tema, a cura di Isabella Indolfi, rifletteranno gli artisti Bernardo Vercelli dei Quiet Ensemble, Davide Dormino e Anna Frants, che tornano per la seconda volta a Maranola per approfondire il loro rapporto con il paese e fare da apripista ai nuovi artisti, tra cui Elena Gubanova, Ivan Govorkov, Licia Galizia, Luciano Sozio, Bifido, Claudia Col, Alexey Grachev, Sergey Komarov e i compositori Michelangelo Lupone, Laura Bianchini. Ad incoraggiare l’aspetto fluido e partecipativo di Seminaria, ci saranno due progetti che prendono forma attraverso chiamate pubbliche: “Inside Out project” è un’azione collettiva inserita nel progetto globale di JR, vincitore del 2011 TED Prize, che invita gli abitanti di Maranola a condividere le loro storie e immagini con altre comunità di tutto il mondo; infine, “Architetture Precarie”, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Latina, realizzerà un laboratorio formativo di autocostruzione rivolto a un gruppo di architetti e appassionati, per la creazione di una scultura luminosa in bambù.

A rafforzare il legame tra il festival e la comunità maranolese si aggiungerà una riflessione che, avviata al termine dell’ultima edizione, ha portato Seminaria Sogninterra a sentire l’urgenza di tradurre in termini più direttamente pedagogici l’operato dell’artista.     
Partendo da un’idea di Marianna Fazzi, nasce il progetto LEDIFICIO, realizzato dal collettivo curatoriale ALAgroup e dall’artista John Cascone.
LEDIFICIO, oggi Centro di Documentazione e studi sulla Cultura Aurunca A. De Santis - Parco Regionale dei Monti Aurunci, è una ex scuola posta nella parte più alta del borgo medievale di Maranola. In questo contesto, fortemente votato al recupero della tradizione, verrà realizzato Ledifico Infinito un opera in tre movimenti o giornate - Rievocare il futuro / Trasmettere / L’impossibile. Ledificio infinito verrà vissuto dagli abitanti di Maranola e dal pubblico di Seminaria come un cantiere informe, animato da lezioni, laboratori, performance in cui, facendo emergere alcune narrazioni provenienti sia dal passato come dal futuro, si cercherà, attraverso delle pratiche di riscrittura collettiva, di dar forma ad altre possibili, infinite e inattese realtà.

Un particolare risalto quest’anno è dato a quelle forme di arte che utilizzano le nuove tecnologie, implementate grazie alla collaborazione con il Cyland Media Art Lab di San Pietroburgo, il Centro di Ricerche Musicali di Roma e Coesum (azienda italiana di product design e prototyping per l’industria manifatturiera).
A rafforzare il legame di Seminaria Sogninterra con le energie positive del territorio, c’è la collaborazione con il Woodpark di Itri, il Teatro Bertolt Brecht e Radio Monte Altino di Formia, il CaMusAC - Museo d'Arte Contemporanea di Cassino.
Tante altre le realtà affini che aderiscono al network nazionale e internazionale, dal parco di land art Nikola Lenivets (Russia), al MoTA Museum of Transitory Art di Lubiana (Slovenia), alle italiane There is no place like home, Blooming Festival, Maack Kalenarte Museo all'Aperto d'Arte Contemporanea e SITI Laboratorio di immaginazione urbana e umana.
Fondamentale, anche quest’anno, il sostegno di UnipolSai Agenzia di Michele Gradone, da sempre attento allo sviluppo etico e sostenibile del territorio, che si somma all’importante contributo tecnico di Sound&Light.

Con il patrocinio di Romaeuropa Festival, Comune Formia, Parco Monti Aurunci, Parco Riviera D’Ulisse.

24/25/26th of August 2018 the Biennial Festival of environmental art Seminaria Sogninterra will be back for the fifth edition.

Alleys, gardens and towers of the ancient village of Maranola, overlooking the Gulf of Gaeta, once again will host a group of artists invited to dialog with the town and its inhabitants through new projects that reflect upon the topic of water and the sense of community.

In an exhibition of almost a kilometer long, environmental installations, video projections, murals, sculptures and interactive works will explore the theme "The Memory of Water". In one of the areas most affected by the drought in 2017, talking about water is a practical, social, political and symbolic need. This theme, curated by Isabella Indolfi, will be reflected by the artists: Bernardo Vercelli of the Quiet Ensemble, Davide Dormino and Anna Frants, who return for the second time to Maranola, and new artists Elena Gubanova, Ivan Govorkov, Licia Galizia, Luciano Sozio, Bifido, Claudia Col, Alexey Grachev, Sergey Komarov and the composers Michelangelo Lupone, Laura Bianchini. To encourage the fluid and participatory aspect of Seminaria, there will be two projects that take shape through public calls: "Inside Out project" - a collective action included in the global project of JR, winner of the 2011 TED Prize, invited the inhabitants of Maranola to share their stories and images with other communities around the world; moreover, "Architetture Precarie", under the patronage of the Order of Architects of Latina, will realize a self-construction training workshop aimed at a group of architects and enthusiasts, for the creation of a luminous bamboo sculpture.

To strengthen the link between the festival and the community of Maranola, will be added a project that was launched at the end of the last edition, and has led Seminaria Sogninterra to feel the urgency of translating the artist's work into more pedagogical terms. Starting from an idea by Marianna Fazzi, the LEDIFICIO project was born, created by the curatorial collective ALAgroup and by the artist John Cascone. LEDIFICIO, today Center of Documentation and Studies on Culture Aurunca A. De Santis - Regional Park of the Aurunci Mountains, is a former school located in the highest part of the medieval village of Maranola. In this context, strongly devoted to the recovery of tradition, Ledifico Infinito will realize a work in three movements or days - Re-evoke the Future / Transmit / The impossible. Ledifico Infinito will be occupied by the inhabitants of Maranola and by the audience as a shapeless building site, filled with lessons, laboratories, performances in which, by bringing out some narrations coming both from the past and from the future, we will try, through collective rewriting practices, to give shape to other possible, infinite and unexpected reality.

A particular emphasis this year is given to those forms of art that use new technologies, implemented thanks to the collaboration with the Cyland Media Art Lab from St.Petersburg, the Rome Music Research Center and Coesum (Italian company of design, engineering and prototyping). To strengthen the bond of Seminaria Sogninterra with the positive energies of the territory, there is the collaboration with the Woodpark of Itri and Theater Bertolt Brecht and Radio Monte Altino of Formia and CaMusAC - Museum of Contemporary Art of Cassino. Many other related organizations contribute to the national and international network, from the land art park Nikola Lenivets (Russia), to the MoTA Museum of Transitory Art in Ljubljana (Slovenia), to the Italians ‘There is no place like home’, Blooming Festival, Maack Kalenarte Open Air Museum of Contemporary Art and SITI Laboratory of urban and human imagination.

Once again this year, the support by UnipolSai Agent Michele Gradone is fundamental, always attentive to the ethical and sustainable development of the territory, which is added to the important technical contribution of Sound & Light.

Under the patronage of Romaeuropa Foundation, Comune Formia, Parco Naturale dei Monti Aurunci, Parco Riviera d'Ulisse.

INFO

24 / 25 / 26 Agosto dalle 20:00 alle 00:00

Piazza Antonio Ricca, Maranola di Formia (LT)

ingresso libero / free entry

 

info@seminariasogninterra.it

con il contributo di
in collaborazione con

 

con il patrocinio di
media partner
partner